lunedì 26 maggio 2014

Golosità Vegane e Vitalità su Radio Capodistria – Puntata 69 – Insalata di fagiolini e patate

video

Eccovi la trentaduesima puntata di Golosità Vegane e Vitalità (sessantanovesima in tutto), la trasmissione radiofonica su Radio Capodistria.

In questa puntata prepariamo una ricetta semplice, della tradizione contadina, ricetta che potete trovare pubblicata qui! Inoltre parliamo di quanto sia importante concentrarsi sugli aspetti positivi delle cose, persone, situazioni, ecc..

Che ne dite? Vi sono piaciuti i miei consigli? Domani ultima puntata in radio di Golosità Vegane su Radio Capodistria, non perdetevela!


Dal 1° ottobre è in onda Golosità Vegane e Vitalità
il martedì alle 10.00. Non mancate!!! ^_^


La puntata va in contemporanea su Radio Capodistria e su TeleCapodistria, puoi vederla sul web a questo indirizzo:


Potete ascoltare Radio Capodistria nei seguenti modi:

Trasmissioni terrestri
Onde Medie  1170 Khz pari a metri 256,4
Modulazione di Frequenza: 97.7 – 103.1 – 103.6 Mhz Stereo RDS
Area servizio: Friuli Venezia Giulia, veneto, Istria, regione dell'alto e medio Adriatico. Durante le ore notturne grazie al fenomeno della propogazione delle onde herziane l'area del servizio si estende alle altre regioni del nord e centro Italia.

Satellite
Se possiedi un'antenna parabolica puntata sul satellite HOTBIRD il transponder è 12303 V sul pid audio 254 (trasmissioni in chiaro)
Area servizio : Europa

Web
Su internet puoi cliccare sulla nostra home page
clicca su »ascolta live«
sulla barra grigia clicca su "Nastavitve"
si apre Menù a discesa.
scegli "Nizka" e poi "Potrdite izbiro".

Vuoi una ricetta vegan e dei consigli su come aumentare la vitalità e l'energia? Ascolta questa puntata!

mercoledì 21 maggio 2014

Viva gli asparagi!

Questo mese ad ospitare Salutiamoci è la grande Feli e come protagonisti ci sono gli asparagi!

A me piacciono molto, soprattutto quelli verdi ma anche quelli bianchi. Ho pensato che anche questa volta avrei potuto fare una bella compilation delle ricette pubblicate da aggiungere alle ricette di questo mese ma … ho notato che son pochette … e non tutte hanno le caratteristiche per far parte della raccolta di Salutiamoci. Così, con gran dispiacere contribuisco solo con:

Per dovere di cronaca aggiungo in questo post anche la ricetta che non rientra nella raccolta Salutiamoci ma che ha riempito i miei piatti ^_* Non la faccio più perché non uso più diversi alimenti qui presenti ma fa parte del mio palmares quindi la metto. :P


martedì 20 maggio 2014

La mia sfida ... Smoothie lampone, banana e pera e Zurigo

banane, Bevande, La mia sfida, lamponi, pere, ricette vegan, smoothie, yogurt soia, zenzero,
Fine settimana terminato, felice di averlo trascorso con amici, ho visitato una città che non conoscevo, bella, piena di verde e di spazi per rilassarsi o fare attività all’aria aperta, con pochissima sporcizia e delinquenza, gran rispetto dell’altro e multi etnica, con una varietà di lingue parlate (sia nei locali che per le strade) e, per terminare con l’aspetto vegan, con grande scelta di piatti nei ristoranti non vegan ma anche diversi locali veg*. Ne ho visti due, della stessa catena: il venerdì siamo andati a cena al Hiltl, un posto enorme su due piani, strapieno, molto carino anche come è arredato, con un megabuffet di cosine buone dalle verdure crude alle lasagne, dove si poteva prendere un piatto e pagarlo a peso o si poteva pagare a forfait e mangiare quanto si voleva riempiendosi piatti su piatti. Oppure, come abbiamo fatto noi, ordinare alla carta tra le decine di offerte, dal confort food ai piatti tradizionali zurighesi veganizzati, dai piatti etnici ai classici internazionali. Io ho preso un piatto tipico di Zurigo, il Züri Geschnetzeltes che si fa con il vitello, i funghi, la panna e di accompagnamento le rösti. I miei amici hanno preso il riso etnico (con frutta e verdura piccante) ed il burger (ricetta segreta). Come dolce una mousse di cioccolato e tofu.
banane, Bevande, La mia sfida, lamponi, pere, ricette vegan, smoothie, yogurt soia, zenzero,
banane, Bevande, La mia sfida, lamponi, pere, ricette vegan, smoothie, yogurt soia, zenzero,
A proposito della ricetta segreta del burger, per ridere ho chiesto se avevano bisogno di un cuoco in più, così mi studiavo la ricetta (i miei amici onnivori facevano difficoltà a distinguerlo dai burger classici, per me era molto saporito e buono ma il sapore della carne ormai non lo ricordo più), e mi dicevano che cercano sempre cuochi e che questa estate apriranno anche un altro locale sul lago e quindi serve altro personale, se siete interessati mandate un CV ^_* ).

Il posto ha dentro anche una biblioteca (tantissimi libri di cucina veg*) e sotto una discoteca a partire dalle 23.00. Bellissime le idee appese fuori…. 
banane, Bevande, La mia sfida, lamponi, pere, ricette vegan, smoothie, yogurt soia, zenzero,
banane, Bevande, La mia sfida, lamponi, pere, ricette vegan, smoothie, yogurt soia, zenzero,
Il sabato sera siamo andati al Tibits che è strutturato con il buffet ed il pagamento a peso, meno scelta (solo 1 tavolo da buffet contro i 4 del Hiltl) ma tutto buonissimo, io ho preso insalata di spinaci e germogli, ceci, falafel, samosa, chutny di mango, guacamole, gnocchi e patate. Per dolce un gelato confezionato ai pistacchi, vegan e bio o sorbetti di frutta ^_*.
banane, Bevande, La mia sfida, lamponi, pere, ricette vegan, smoothie, yogurt soia, zenzero,
In un ristorante non vegano infine ho trovato come piatto del giorno le “penne integrali alla friulana” con carciofi, olive, pomodorini e asparagi, buonissime!
banane, Bevande, La mia sfida, lamponi, pere, ricette vegan, smoothie, yogurt soia, zenzero,
A colazione sempre frutta, ho detto prendo due frutti e faccio una piccola macedonia … mela, banana, fragole, mirtilli, melone verde, papaia, mango brasiliano, mango thai (non buono … la fine del mondo!!!) e poi il plumcake portato da me (quello alla nocciola con l’aggiunta del cacao).
banane, Bevande, La mia sfida, lamponi, pere, ricette vegan, smoothie, yogurt soia, zenzero,
(c'era anche un corner tutto vegan alla COOP)

Insomma, per questo fine settimana la mia sfida è stata messa da parte, sia per quanto riguarda il cibo (ho mangiato veramente tanto!), sia per quanto riguarda l’attività fisica, visto che non sono riuscita ad andare a correre, ho solo fatto della ginnastica al mattino prima di colazione. Ora sono fuori casa ancora oggi quindi non so come sono a livello di peso, prima di partire avevo perso ancora un chilo, nonostante dopo la Bavisela non sia riuscita ad andare a correre visti i dolori post competizione, sono riuscita solo a fare cyclette, l’unica attività che non mi dava dolori, ogni giorno, mezz’oretta circa la mattina prima di colazione e mezz’oretta prima di cena. Domani mi peso e verifico ma di certo da domani intensifico un po' le attività! ^_*

Ora passiamo alla ricetta: lo smoothie è un modo diverso di gustare la frutta, con l’aggiunta di yogurt per rendere cremoso il frullato. Se fa caldo potete anche aggiungere del ghiaccio e frullarlo insieme al resto.

Ingredienti
- 1 banana
- 1 pera
- una manciata di lamponi
- zenzero fresco
- 2C di yogurt di soia

Frullate prima lo zenzero, aggiungete poi banana e pera, mentre i lamponi frullateli a parte e passateli al colino così da togliere i semini. Mettete tutto insieme, frullate e mescolate bene, quindi gustate. Fresco, dissetante e cremoso, perfetto per reintegrare sali minerali ^_*

domenica 18 maggio 2014

Golosità Vegane e Vitalità su Radio Capodistria – Puntata 68 – Spaghetti agli asparagi

video

Eccovi la trentunesima puntata di Golosità Vegane e Vitalità (sessantottesima in tutto), la trasmissione radiofonica su Radio Capodistria.

In questa puntata prepariamo un primo goloso con i meravigliosi asparagi, ricetta che potete trovare pubblicata qui! Inoltre parliamo di quanto sia importante mangiare bene e sano.

Che ne dite? Vi sono piaciuti i miei consigli? Ancora poche puntate e Golosità Vegane su Radio Capodistria va in vacanza, non perdetevi le ultime puntate!


Dal 1° ottobre è in onda Golosità Vegane e Vitalità
il martedì alle 10.00. Non mancate!!! ^_^


La puntata va in contemporanea su Radio Capodistria e su TeleCapodistria, puoi vederla sul web a questo indirizzo:


Potete ascoltare Radio Capodistria nei seguenti modi:

Trasmissioni terrestri
Onde Medie  1170 Khz pari a metri 256,4
Modulazione di Frequenza: 97.7 – 103.1 – 103.6 Mhz Stereo RDS
Area servizio: Friuli Venezia Giulia, veneto, Istria, regione dell'alto e medio Adriatico. Durante le ore notturne grazie al fenomeno della propogazione delle onde herziane l'area del servizio si estende alle altre regioni del nord e centro Italia.

Satellite
Se possiedi un'antenna parabolica puntata sul satellite HOTBIRD il transponder è 12303 V sul pid audio 254 (trasmissioni in chiaro)
Area servizio : Europa

Web
Su internet puoi cliccare sulla nostra home page
clicca su »ascolta live«
sulla barra grigia clicca su "Nastavitve"
si apre Menù a discesa.
scegli "Nizka" e poi "Potrdite izbiro".

Vuoi una ricetta vegan e dei consigli su come aumentare la vitalità e l'energia? Ascolta questa puntata!

venerdì 16 maggio 2014

Gelato al lampone

banane, gelato, gomma di guar, lamponi, nocciole, raw, Raw Food, ricette vegan,
Sono in treno per andare in Svizzera, mi aspetta un bel fine settimana con amici cari. Proverò la “ospitalità” svizzera nei confronti dei vegani nei locali, vediamo che tipo di offerta c’è, anche se in questo periodo vado molto bene per qualunque ristoratore visto che vado sostanzialmente a frutta e verdura ^_^

Nota dolente del mio viaggio fin’ora: nel tratto Padova-Milano vedo troppi allevamenti vicini alla ferrovia … che pena povere anime belle L

Passando al cibo, anche se negli ultimi giorni il tempo non era un granché, con l’alzarsi della temperatura mi è tornata la voglia di gelato, così vi propongo questo gelato crudista, fatto con la banana di base, solo che questa volta per aumentare la compattezza ho aggiunto un addensante, la gomma di guar, che lo ha reso compatto, svolgendo perfettamente il suo compito.
banane, gelato, gomma di guar, lamponi, nocciole, raw, Raw Food, ricette vegan,
Ingredienti
- 1 banana
- lamponi
- 1c di gomma di guar in polvere
- nocciole

Tagliate la banana e mettetela in freezer per alcune ore. Quando è gelata frullatela con i lamponi e la gomma di guar fino ad ottenere una crema fluida, lasciate riposare qualche minuto, così che il guar addensi il composto, quindi mettete nelle coppette e servite con delle nocciole spezzettate o della granella di nocciola.
banane, gelato, gomma di guar, lamponi, nocciole, raw, Raw Food, ricette vegan,



domenica 11 maggio 2014

Cupcake al cacao e paprika con crema di avocado

Oggi è la festa della mamma! Questi cupcake sono perfetti per festeggiarla, non credete? quindi dedico questi dolcetti a tutte le mamme, per prima alla mia, che sento sempre vicina, anche se fisicamente non è più con me.

Questa volta ho creato un frosting crudista, utilizzando un alimento cremoso e burroso come l’avocado. Il risultato è sorprendente, delicato e gustoso, resta soffice e morbido anche il giorno dopo. Se non li mangiate subito conservateli in frigo, altrimenti il frosting si guasta.

Ingredienti per 24 cupcake
- un pezzetto di banana
- 120g di zucchero dulcita
- 80g di olio evo (o un mix di olio evo e olio di semi)
- un pizzico di sale
- 100g di farina tipo 2 (semi integrale)
- 80g di farina di quinoa
- 20g di cacao equo e solidale
- una bustina di lievito per dolci bio
- cannella
- paprika forte

Ingredienti per il frosting di avocado
- 1 avocado
- cacao
- sciroppo d’agave
- un pizzico di sale
- paprika forte

Mescolate gli ingredienti per fare i dolci nell’ordine in cui sono indicati: prima banana schiacciata con la forchetta mescolata con olio, sale e zucchero, quindi aggiungete tutti i secchi e mescolate bene, infine aggiungete il latte vegetale, tanto quanto serve per ottenere una crema fluida e senza grumi.

Mettete nei pirottini e cucinate a forno già caldo a 180° per 15-18 minuti (controllate con lo stecchino). Lasciate raffreddare.

Intanto preparate il frosting di avocado frullandolo con tutti gli ingredienti (dosate voi a vostra scelta così lo fate come vi piace) fino ad ottenere una crema fluida e cremosa. Mettete nella sac a poche e decorate i cupcake, terminando con una spolverata di paprika.

venerdì 9 maggio 2014

Golosità Vegane e Vitalità su Radio Capodistria – Puntata 67 – Tartufini verdi, limone e zenzero

video

Eccovi la trentesima puntata di Golosità Vegane e Vitalità (sessantasettesima in tutto), la trasmissione radiofonica su Radio Capodistria rinnovata!

In questa puntata prepariamo un golosissimo antipasto che ho preparato apposta per un contest di Samantha che poi ho vinto! ^_^ Quindi non posso che essere felice di riproporlo alla radio, se poi volete vedere tutte le foto le potete trovare qui! Inoltre parliamo di quanto sia importante fare esercizio fisico … e come potete vedere dalla mia sfida io ho preso seriamente questa cosa! ^_*

Che ne dite? Vi sono piaciuti i miei consigli? Ancora pochissime puntate e Golosità Vegane su Radio Capodistria va in vacanza, non perdetevele!


Dal 1° ottobre è in onda Golosità Vegane e Vitalità
il martedì alle 10.00. Non mancate!!! ^_^


La puntata va in contemporanea su Radio Capodistria e su TeleCapodistria, puoi vederla sul web a questo indirizzo:


Potete ascoltare Radio Capodistria nei seguenti modi:

Trasmissioni terrestri
Onde Medie  1170 Khz pari a metri 256,4
Modulazione di Frequenza: 97.7 – 103.1 – 103.6 Mhz Stereo RDS
Area servizio: Friuli Venezia Giulia, veneto, Istria, regione dell'alto e medio Adriatico. Durante le ore notturne grazie al fenomeno della propogazione delle onde herziane l'area del servizio si estende alle altre regioni del nord e centro Italia.

Satellite
Se possiedi un'antenna parabolica puntata sul satellite HOTBIRD il transponder è 12303 V sul pid audio 254 (trasmissioni in chiaro)
Area servizio : Europa

Web
Su internet puoi cliccare sulla nostra home page
clicca su »ascolta live«
sulla barra grigia clicca su "Nastavitve"
si apre Menù a discesa.
scegli "Nizka" e poi "Potrdite izbiro".

Vuoi una ricetta vegan e dei consigli su come aumentare la vitalità e l'energia? Ascolta questa puntata!

giovedì 8 maggio 2014

Lasagna di mare

besciamella, farina di mais, forno, lasagne, latte vegetale, lievito alimentare in scaglie, mare, pane azzimo, pasta al forno, Primi, ragù, ragù bianco, ricette vegan,
Dal ragù di mare mi è venuta in mente una lasagna con del pane azzimo integrale che ho trovato al bio qualche tempo fa, mi è piaciuta molto, leggera e delicata, andava giù che è una meraviglia. In realtà il pane azzimo non mi ispira un granché, anzi ora devo pensare anche a come utilizzare il resto del pacco, magari prima che le farfalline se lo divorino, però lo scorso anno avevo visto la lasagna con il pane carasau e quindi ho fatto questa cosa. Poi secondo me si sposa benissimo con il ragù di mare. Voi avete qualche idea per utilizzare il pane azzimo in qualche ricetta particolare?

Ingredienti
- pane azzimo integrale
- lievito alimentare in scaglie
- olio evo
- farina di mais
- latte vegetale (opzionale)

Preparate precedentemente il ragù bianco di mare e la besciamella con l’aggiunta di lievito alimentare in scaglie che dona una gradevole aroma di formaggio. Prendete un tegame da forno e sporcatelo con l’olio, mettete una fetta di pane azzimo e coprite con abbondante besciamella e poi sopra ci mettete il ragù bianco, altra fetta di pane azzimo, besciamella e ragù e via così per quanti strati volete. Finite con fetta di pane, besciamella ed una spolverata di farina di mais che dona un po’ di croccantezza. In forno fino a che vedete che la parte superiore si scurisce.

In alternativa potete anche passare il pane azzimo nel latte vegetale così si ammorbidisce un po’ prima di formare la lasagna.
besciamella, farina di mais, forno, lasagne, latte vegetale, lievito alimentare in scaglie, mare, pane azzimo, pasta al forno, Primi, ragù, ragù bianco, ricette vegan,

lunedì 5 maggio 2014

La mia sfida e … Insalata di rucola


Rieccomi qui ad aggiornarvi sulla mia sfida! Sono passate 3 settimane, ho girato il 2° video e ieri ho corso la Bavisela. Ma andiamo con ordine.

In queste 3 settimane ho corso poco più di una settimana (sempre circa ogni due giorni), poi per una settimana mi sono allenata solo con la cyclette visto che per fare il certificato medico agonistico per le maratone e le mezze maratone si fa la prova sotto sforzo in cyclette dopo i 40. Giovedì 1° maggio sono andata a giocare un torneo di racchettoni (beach tennis) a Ravenna, in memoria di un ragazzo arbitro. Non c’avevo mai giocato ma è stato divertente e molto faticoso. Io e la mia compagna di doppio abbiamo giocato 3 partite, cedendo il passo ad altre coppie ben più preparate di noi.
Contorni, funghi, insalata, La mia sfida, lievito alimentare in scaglie, limoni, noci brasiliane, noci pecan, pomodorini, raw, ricette vegan, rucola,
Così mi sono dedicata al beach volley, dove mi sono massacrata un dito. Neanche a dire che il giorno dopo mi faceva male tutto (avete presente quando ci si ritrova a provare dolore per dei muscoletti che nemmeno si pensava di avere?) … e nei giorni successivi la cosa è andata aumentando. In particolare da quando mi sono svegliata il venerdì fino a metà pomeriggio del sabato, che ho passato in aula con dei clienti nelle Marche, riuscivo a fare i gesti minimi indispensabili e poi il lungo rientro a casa in treno. Appena arrivata a casa sono corsa a dormire ma come potrete immaginare non ero in piena forma la mattina di domenica: poche ore di sonno, dolorante un po’ dappertutto e poi tirava la Bora e non si prevedeva il sole.
Contorni, funghi, insalata, La mia sfida, lievito alimentare in scaglie, limoni, noci brasiliane, noci pecan, pomodorini, raw, ricette vegan, rucola,
Corro a recuperare il pettorale a casa di mio fratello e corro all’incontro con quello che doveva essere il mio compagno di corsa. Purtroppo tutti i miei amici tra malanni e impegni non ce l’hanno fatta a partecipare alla corsa. Fa freddino e tira il vento e noi ci ritroviamo a fare la fila per prendere il bus per andare al punto di partenza, il Castello di Miramare. Il viaggio in bus è divertente e faccio conoscenza con bimbi e cagnolini, perché alla fine la Bavisela non competitiva la fanno in tutti modi, con i pattini, i cani al guinzaglio legati in vita, correndo, camminando, chiacchierando e divertendosi, magari fermandosi ad applaudire gli atleti della maratona e della mezza maratona che nel frattempo arrivavano sulla corsia a fianco. Io invece volevo farla per me, volevo vedere fino dove riuscivo e come reagivo alla corsa, così sono partita davanti ed ho pensato solo a correre.
Contorni, funghi, insalata, La mia sfida, lievito alimentare in scaglie, limoni, noci brasiliane, noci pecan, pomodorini, raw, ricette vegan, rucola,
Contorni, funghi, insalata, La mia sfida, lievito alimentare in scaglie, limoni, noci brasiliane, noci pecan, pomodorini, raw, ricette vegan, rucola,
Al via ho forzato un po’, speravo di non essere superata da tutti così ho tenuto un ritmo altino per me e per il mio corpo dolorante. In effetti i battiti cardiaci erano sopra la media ipotizzata e per i primi 15 minuti ho cercato di rompere il fiato e di resistere ai dolori che sentivo ovunque. Il mio compagno di corsa mi molla dopo 5 minuti (stanno anche a voi simpaticissimi quelli che minimizzano le loro capacità per poi darci dentro e lasciarvi indietro?) ed io mi ritrovo a correre da sola con il caldo che comincia a farsi sentire, cercando un po’ di riparo all’ombra dei pochi alberi che incrociavamo, ogni tanto facevo una foto (eh lo so, che devo fa?) e mi sono ritrovata a far delle gran chiacchierate con me stessa, cercando di convincermi che ce l’avrei fatta, che dovevo tener duro e di continuare nonostante il dolore. Circa a metà percorso c’era un ristoro, volevo bagnarmi la testa, così ho preso un bicchiere, bevuto un sorso ma c’era del succo … uff, vabbè dai, a questo punto mi mangio una fetta d’arancia, prendo una bottiglietta d’acqua e riparto. Ma lo spuntino lo pago visto che per i 5 minuti successivi sento lo stomaco che urla “perché lo hai fatto?”. Non c’ho proprio pensato, mbè che dovevo fare a quel punto? Poco dopo vedo in lontananza Piazza Unità, così comincio ad accelerare il passo, fino alla zona dell’arrivo … pieno di gente, i primi della mezza maratona o della maratona stanno arrivando, sento lo speaker e vedo i coriandoli, io accelero, mi vengono i brividi … io non ho fatto nulla a confronto loro ma sento di aver fatto tanto anch’io, tanto per le mie possibilità, tanto per la mia testa, per la mia autostima.
Contorni, funghi, insalata, La mia sfida, lievito alimentare in scaglie, limoni, noci brasiliane, noci pecan, pomodorini, raw, ricette vegan, rucola,
E poi anche il tempo è migliorato. L’avevo già corsa una volta, 4 anni fa, con i miei amici, andavamo a correre insieme e l’abbiamo fatta tutta insieme. Ieri ho migliorato anche quel tempo, di 4 minuti, per un tempo totale di 47. Lo so, lo so, starete pensando che sono tempi del corridore della domenica, sì in effetti è così, beh dai, per una che corre da poco più di un mese, non è malissimo, no? Il percorso che ho intrapreso è lungo ma piacevole e godo di ogni piccolo traguardo raggiunto. Per me questo è stato un successo ed oggi, che sto scrivendo questo post, me ne rendo ancora più conto dal fatto che … sto malissimooooooooo!!! Altro che il giorno dopo il primo maggio, oggi sono un rottame veramente! Rottame sì ma molto felice! ^_*

Contorni, funghi, insalata, La mia sfida, lievito alimentare in scaglie, limoni, noci brasiliane, noci pecan, pomodorini, raw, ricette vegan, rucola,
Oggi vi parlo di un classico che io adoro: la rucola! Che combinata con i pomodorini e le scaglie di grana (in questo caso non proprio il Grana Vegan) e con l’aggiunta di funghi crudi è proprio deliziosa!

Ingredienti
- rucola
- pomodorini
- funghi
- noci brasiliane
- lievito alimentare in scaglie
- limone
- olio evo

Tagliate a fettine i funghi, frullate le noci brasiliane, mettete in una terrina rucola, pomodorini, funghi e noci, condite con il succo di limone, olio evo e, al posto del sale, il lievito alimentare in scaglie. Gustosa, fresca e cruda!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...